SEARCH SITE BY TYPING (ESC TO CLOSE)

Skip to Content

LA CANTINA

Il paesaggio

La Cantina di Cavanera Etnea è immersa nel cuore della Riserva Naturale dell’Etna, lungo il versante nord del vulcano più attivo e affascinante d’Europa. La nascita di una cantina all’interno di un paesaggio unico come quello che caratterizza le falde del vulcano, presuppone un’idea progettuale che prevede una totale integrazione con il contesto ambientale circostante ed in perfetta armonia con il paesaggio etneo. Intorno alla cantina la cornice naturale è di incantevole bellezza: terre nate da antiche colate di lava, muretti a secco color nero vivo, il giallo intenso delle ginestre che nascono spontanee dai suoli vulcanici e il verde cupo dei noccioleti che salgono verso la sommità. I vigneti della Tenuta sono esposti alla luce solare su ampi terrazzamenti posti sulle sponde di antiche sciare. Si manifestano in tutta la loro magnificenza e sorprende il contrasto di colori che si armonizzano nelle luminose giornate di primavera, quando il cielo è terso e le nuvole danzano sulla cima fumante dell’Etna. Me è nei frizzanti giorni autunnali della vendemmia che Cavanera Etnea mostra tutto il suo splendore naturale offrendo, agli amanti della bellezza, un visione sorprendente della forza generatrice di un territorio viticolo singolare e affascinante.

Dalla vendemmia alla selezione manuale delle uve fino alla vinificazione, la cantina di Cavanera Etnea con le sue tecnologie eco-sostenibili consente di valorizzare integralmente le caratteristiche del terroir del vulcano, nel pieno rispetto dell’habitat naturale circostante.
La struttura eco-compatibile della cantina di Cavanera Etnea è stata incastonata all’interno di una colata lavica che si è innestata nel suolo vulcanico per decine di metri di profondità. La particolare posizione all’interno della sciara permette di usufruire naturalmente dei vantaggi energetici offerti dal contesto ambientale. Un esempio ne è l’isolamento termico naturale che consente una temperatura costante e un’umidità ideale senza l’ausilio di macchine che consumano energia. Dall’area di vinificazione a quella di affinamento sino ad arrivare nella profonda e silenziosa barricaia, si beneficia, oltre a un notevole risparmio energetico con relativa riduzione di emissione di CO2, di un isolamento termico che garantisce le condizioni ottimali per l’affinamento dei vini.
La struttura ipogea è in grado di assicurare naturalmente livelli costanti di buio, umidità e temperatura, generando le condizioni ideali per la fermentazione in bottiglia del Metodo Classico, e per l’affinamento in legno dei vini rossi.

Sviluppandosi in altezza, su tre piani distinti, questa impostazione ingegneristica permette di sfruttare la forza di gravità, agendo per caduta. Ne consegue che la ricezione e la selezione dei grappoli avviene al secondo livello, mentre le fasi di lavorazione come la vinificazione e l’affinamento, si svolgono al primo livello, dove si trova anche la bottaia. La permanenza nelle botti di rovere francese dei vini prodotti da uve Nerello Mascalese è mediamente di due anni. Firriato dedica la massima attenzione e cura nella selezione dei legni francesi più pregiati, provenienti dalle foreste di Allier, Tronçais e Jupilles, per garantire l’affinamento perfetto dei vini che nascono sul vulcano. L’area di imbottigliamento è sempre al secondo piano, e da qui si può avere accesso al luogo più prezioso ed esclusivo della cantina: la sala di affinamento del metodo classico Gaudensius. Tra le bottiglie che riposano ci sente avvolti dal fascino e dalla magia del vulcano. Nell’atmosfera rarefatta della sala di affinamento è possibile, solo per pochi, degustare e conoscere le qualità dei vini dell’Etna. Un’area più spaziosa dedicata ai wine tasting si trova all’interno del Bistrot della Cantina situato all’apice della cantina. L’atmosfera è decisamente diversa da quella della bottaia ma non meno affascinate perché la vista è mozzafiato, da un lato la sommità del vulcano e dall’altro il vigneto pre-fillossera che, con i suoi 150 anni di vita, racconta una storia enologia straordinaria.

Sviluppandosi in altezza, su tre piani distinti, questa impostazione ingegneristica permette di sfruttare la forza di gravità, agendo per caduta. Ne consegue che la ricezione e la selezione dei grappoli avviene al secondo livello, mentre le fasi di lavorazione come la vinificazione e l’affinamento, si svolgono al primo livello, dove si trova anche la bottaia. La permanenza nelle botti di rovere francese dei vini prodotti da uve Nerello Mascalese è mediamente di due anni. Firriato dedica la massima attenzione e cura nella selezione dei legni francesi più pregiati, provenienti dalle foreste di Allier, Tronçais e Jupilles, per garantire l’affinamento perfetto dei vini che nascono sul vulcano. L’area di imbottigliamento è sempre al secondo piano, e da qui si può avere accesso al luogo più prezioso ed esclusivo della cantina: la sala di affinamento del metodo classico Gaudensius. Tra le bottiglie che riposano ci sente avvolti dal fascino e dalla magia del vulcano. Nell’atmosfera rarefatta della sala di affinamento è possibile, solo per pochi, degustare e conoscere le qualità dei vini dell’Etna. Un’area più spaziosa dedicata ai wine tasting si trova all’interno del Bistrot della Cantina situato all’apice della cantina. L’atmosfera è decisamente diversa da quella della bottaia ma non meno affascinate perché la vista è mozzafiato, da un lato la sommità del vulcano e dall’altro il vigneto pre-fillossera che, con i suoi 150 anni di vita, racconta una storia enologia straordinaria.

Firriato Wine Experience

Cavanera Etnea è un angolo di paradiso incastonato in una fitta rete di Contrade, in un luogo antico e maestoso dove vivere un’esperienza indimenticabile. Gli ospiti hanno l’opportunità di fare un percorso enologico affascinante che permette di conoscere il mondo Firriato, con i suoi vini e la sua filosofia produttiva, volta alla profonda valorizzazione di un Terroir raro e prezioso.
Con un accurato restauro filologico è stato riportato al suo antico splendore l’antico palmento. Posto nel corpo originario della casa padronale è visitabile e consente di rivivere le atmosfere di una Sicilia antica che ha sempre vissuto a stretto contatto la cultura vitivinicola. Veniva utilizzato nell’antichità per la produzione di vino ed è stato perfettamente preservato dalla Famiglia Di Gaetano nell’intento di mantenere una perfetta testimonianza delle tecniche di vinificazione di un tempo. L’enoturista è accolto all’interno di ampi spazi dedicati alla degustazione, tra cui la Cave, il Bistrot dell’azienda e il Lounge Corner. Oltre alla visita in cantina, gli ospiti hanno l’opportunità di fare passeggiate guidate all’interno dei vigneti e nei boschi circostanti.

I campi obbligatori sono seguiti da *

-+

RELAX & HOSPITALITY

Le Camere

Prenota la tua camera

I campi obbligatori sono seguiti da *

-+

ENOTURISMO

Visite & Degustazioni

  • WINE EXPERIENCE

    LE STRUTTURE

to-topto-top